sabato 22 luglio 2017

RECENSIONE ‘‘Le cicatrici dell’odio’’ di Claudio Battaglia




Formato: Rilegato
Titolo: Le cicatrici dell'odio
ISBN: 978-88-9375-221-3
Prezzo: € 16,00
Genere: Narrativa
Collana: Kimera
Anno: 2017
Pagine: 224
Autore: Claudio Battaglia

Link kimerik
http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=2578

In sintesi
Silvia è una ragazza semplice, di Latina, che ha smesso di credere nell’amore, semplicemente perché l’amore l’aveva delusa. Non crede nell’amore anche quando incontra Matteo, pazzo di lei, sempre gentile, dolce, innamorato follemente… fino al punto da spingersi oltre, troppo oltre. Questa storia ci fa riflettere, ci dice a caratteri cubitali che non tutti sanno amare nel modo giusto; ci dice anche che prima o poi la ruota gira per tutti e per Silvia la ruota avrà un nome: Gennaro.



Recensione

Un libro veramente avvincente nella sua tematica odierna, dalla trama originale, ben scritto dal punto di vista descrittivo e da quello dei dialoghi. Personaggi ben delineati e un messaggio morale finale che molti autori emergenti non avrebbero il coraggio di dare. Battaglia è riuscito con professionalità e animo a raccontare il tragico trascorso di tante donne vittime di orribili fatti di cronaca causati dalla violenza usata dai loro ex. La rinascita di Silvia sembra proprio essere Matteo, ma un incontro su internet non è mai chiaro fino in fondo, neanche nella realtà le persone si conoscono completamente! Peccato che il destino abbia per lei ancora in serbo molta sofferenza, ma cosa mi ha colpito del romanzo è l’evolversi della vicenda e il personaggio di Gennaro con una conclusione aperta e veramente ideale per una qualsiasi donna che ha voglia di crearsi un nuovo futuro. Un po’ di amarezza per il destino di Matteo che lascia diciamo aperta la possibile opinione al vasto pubblico di lettori nel condividere o no il bisogno della protagonista di avere vendetta. Io vi ho trovato una buona dose di coraggio da parte dello scrittore di denunciare a pieno simili scempi quotidiani. Un po’ di rimpianto invece per la natura di Gennaro, il ragazzo perfetto con un passato e un futuro troppo complicati per riuscire ad essere libero di amare. Un libro da consigliare con un copertina davvero evocativa e suggestiva!



Francesca Ghiribelli

domenica 9 luglio 2017

RECENSIONE ‘IL PRETE E IL DIAVOLO’ DI CORRADO LEONI



Formato: Rilegato
Titolo: Il Prete e il Diavolo
ISBN: 978-88-6884-778-4
Prezzo: € 12,60
Genere: Narrativa
Collana: Kimera
Anno: 2017
Pagine: 136
Autore: Corrado Leoni

LINK KIMERIK
http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=2584

In sintesi
Il disagio dei preti verso la sessualità si concretizza spesso in malanimo verso il peccaminoso mondo circostante, addolcito talvolta da una buona bevuta, dall’imposizione del proprio potere, dalla realizzazione di opere di supplenza caritativa, da omelie impegnate e a sfondo sociale, persino dall’apparire lussurioso in TV o dall’attenzione protettiva verso gli animali ora di moda in larghi strati della popolazione, per esser protagonisti e sostituire l’amore carnale con la pretesa sublimazione dell’amore.

RECENSIONE

Il libro esplica chiaramente il messaggio che le donne siano una forte tentazione per l’uomo e quindi anche per la sfera spirituale della Chiesa. Un simbolo di peccato diabolico.

Il romanzo è un incontro di dialoghi fra prete e diavolo che sinceramente non mi ha entusiasmato molto, avrei fatto più un saggio dell’opera che un romanzo fatto a capitoli alternati in parti filosofiche a tratti anche un po’ pesanti come tema ed esposizione della sintassi. Un libro non aperto a tutti, perché lo stile di scrittura non è fra i più semplici anzi ma molto complesso in alcuni termini.

Comunque sia l’autore ha cercato di avvicinare temi della società odierna tra i più ostici per il mondo religioso ad un pubblico generale. Mi piace la copertina, molto estrosa, ma la lettura non mi ha coinvolto molto, anche se apprezzo il coraggio dello scrittore di dire molte verità non ben accette sull’argomento.


FRANCESCA GHIRIBELLI

sabato 8 luglio 2017

RECENSIONE “ANGELO E FILOMENA-Una storia vera”



Formato: Rilegato
Titolo: Angelo e Filomena
ISBN: 978-88-6884-876-7
Prezzo: € 15,20
Genere: Narrativa
Collana: Kimera
Anno: 2017
Pagine: 170
Autore: Pietro Antonio Mandaglio

In sintesi
Angelo racconta episodi della sua vita per mandare un messaggio forte a tutte le donne “mogli – amanti – madri” e a tutti i figli “bambini – adolescenti – futuri genitori” perché possano dire basta alle violenze familiari e andare oltre. I suoi racconti sulle violenze subite da bambino e sulla sua vita da adulto vogliono essere un richiamo alla realtà, alla voglia di vivere, alla voglia di essere migliori di chi si ha avuto accanto. Qualunque donna potrebbe diventare un’altra Filomena se non si ribella; la vita è una, i sentimenti sono preziosi e nessuno ha il diritto di negarli a qualcuno mettendo fine alla speranza di avere una vita migliore. Le insicurezze finanziarie e la presenza dei figli portano alcune donne alla scelta forzata di restare con il loro carnefice (marito, amante, compagno di vita), ma non deve essere così, ci vuole un segnale forte che dica: “Io non ho bisogno di te! Anche io posso farcela!”. Spero che questi racconti possano essere di aiuto a tutte quelle donne e a tutti quei bambini che credono che oltre il buio non ci sia la luce, che oltre il nero non ci sia più nulla, perché Angelo è la testimonianza vivente che non è così.


Link edizioni Kimerik
http://www.kimerik.it/SchedaProdotto.asp?Id=2561

Recensione
Un libro scorrevole e importante nella sua tematica, anche se nei panni dell’autore mi sarei soffermata di più sulle scene di violenza domestica accentuando l’importanza del messaggio che il romanzo vuole dare. La copertina è simbolica e ben fatta, ogni avvenimento regala nuovi stimoli per continuare la storia del protagonista. Nel complesso ho trovato la trama un po’ sbrigativa in certi risvolti della vicenda, ma mi è piaciuta molto dall’altra l’idea di allegare in fondo un capitolo con testi poetici. Un romanzo tuttavia da consigliare e da leggere per far aprire gli occhi sul tema odierno che narra al suo pubblico.



Francesca Ghiribelli