martedì 20 luglio 2021

RECENSIONE TORONTO IN LOVE DI SILVIA LORETI



 

Titolo: Toronto in Love

Autore: Silvia Loreti

Uscita: 15 luglio 2021

Prezzo ebook: € 1.99 (€ 0.00 con KindleUnlimited)

Prezzo cartaceo: € 15.60

Editore: Self publishing

Genere: Suspense e contemporary romance

Pagine: 270

 

 

link d'acquisto: Toronto in Love

https://amzn.to/3BjYccf

 

 

TRAMA:

Cosa succede se una ragazza di Roma, in cerca di un nuovo inizio a Toronto, incontra un ragazzo, un fisioterapista con il pallino per la biologia, che le ricorda chi fosse prima di subire quel tragico incidente stradale, avvenuto più di un anno fa?Matilde è una maestra di ventiquattro anni, italo canadese, che decide di trascorrere dodici mesi nella sua amata Toronto prima di sposarsi con Davide, il suo storico fidanzato, futuro magistrato e pupillo di suo padre, il giudice De Sanctis. Drew è un ragazzo affascinante, un pò nerd, e simpaticissimo che Matilde continua ad incontrare e a dimenticare. Anche se lei lo guarda come fosse sempre la prima volta, Drew non mollerà mai la presa, almeno finché qualcosa di più grande non muoverà i fili per riprenderla e intrappolarla. Forse per sempre.Un treno che deraglia può essere un bene per Matilde? Può innescare una catena di eventi che permetterà a Drew di lasciare il suo ricordo nella testa della maestra dei suoi sogni? Per le strade di Toronto, camminando per il Path, il ST Lawrence market, la Folk University, vi aspetta un tour emozionante di tutte le loro prime volte.

 

 

BIOGRAFIA AUTRICE:

Silvia Loreti è una maestra con la testa tra le nuvole, perché solo da lassù può immaginare storie che viaggiano lontano fino in Canada.

 

CITAZIONI

 

Quando tutto questo sarà finito, sarò finita anche io. Ma che importa ora? Che importa se non riavrò quello che era mio? 

Cosa importa. Avrò la mia vendetta e sarò satura di veleno, e con quello che mi scorrerà nelle vene imploderò fino a scomparire in un buco nero, a meno che in un attimo non ritrovi la luce.

 

«Non sono così brava ad esistere senza di te,» gli dissi guardandolo negli occhi.

Gli dissi canticchiando i versi che avevo composto per la sua melodia.

«E se anche tutti ti dicessero che ti ho dimenticato, tu non crederci mai, ma un’altra prima volta inventa per noi.»  

 

RECENSIONE

Questo libro non è il solito romance che si rilegge e si rilegge rischiando di cadere nel banale, è un romanzo contemporaneo originale, proprio per l’imprevedibilità della vicenda affrontata, quella che fa parte della stessa imprevedibilità della vita. E se tutti noi ci ritrovassimo come la protagonista?

Ebbene, il personaggio principale è Matilde, una ragazza che scappa da Roma per sfuggire alla noia di una vita grigia e deprimente. Purtroppo, però il destino è funesto e un grave incidente le porta via per sempre la sua migliore amica, mentre lei resta con un vuoto di memoria che non le permette più di ricordare nulla e neanche di sapere chi è lei stessa. Sì, ricorda solo della perdita della sua migliore amica, forse perché il sentimento e l’affetto quando sono forti, vanno oltre tutto.

A Toronto troverà per fortuna la compagnia di sua cugina e l’affascinante fisioterapista Drew. Matilde incontra per caso Drew, sembra proprio un gioco del fato, perché lui forse ha fatto parte della vita passata di Matilde, che lei non ricorda più?

Ma come dicevo prima i sentimenti e soprattutto l’amore, quello vero, vanno oltre una perdita di memoria, perché il cuore e l’anima parlano da soli e non hanno bisogno dei ricordi, bensì del profumo della pelle e della vicinanza che riescono a far ritrovare quello che sembrava perso anche senza la rimembranza di un nome.

Una lettura che sembra una di quelle bambole russe (matrioske) che piano piano si aprono trovandone dopo una più grande, una media e una più piccola e così via in modo che tutto si sveli piano piano, ma completamente collegato e all’interno di una trama ben fatta e che aspetta il momento giusto per stupire senza annoiare.

Bellissimo il forte magnetismo che esiste tra Drew e Matilde, sintomo di una conoscenza passata, che però viene ostacolata dalla perdita di memoria di lei che deve sposare Davide, colui che la sua nuova vita le impone, non potendo far parlare i ricordi. Ma vincerà il cuore o la fredda ragione dettata dai non-ricordi?

Solo il vero amore di un uomo come Drew riuscirà a saper aspettare… alla fine trionferà nel suo intento?

Un libro che si divide tra romanticismo, attrazione, passionalità, imprevedibilità esistenziale, ragione, verità, cuore e anima. Insomma, non si fa mancare proprio niente.

Anche il punto di vista narrativo sembra veramente uscire un pochino fuori dagli schemi risultando efficace e al punto giusto.

Le mani di Drew sono magiche armi di seduzione che incuriosiscono, ma non svelano mai troppo lasciando al lettore la fantasia del non-raccontato fino in fondo.

Personaggi ben delineati, e finalmente un romanzo dove gli uomini non si arrendono mai, ma amano corteggiare fino in fondo.  

Buona lettura assolutamente consigliata!

FRANCESCA GHIRIBELLI

 

 

1 commento: