domenica 2 ottobre 2016

RECENSIONE ‘L’EREDE DI TAHIRA’ DI LINDA BERTASI



Selfpublished (12 febbraio 2016)
Pagine 247
€ 0,99 ebook
LINK AMAZON
https://www.amazon.it/Lerede-di-Tahira-Linda-Bertasi-ebook/dp/B01BQHN3QI/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1458757809&sr=8-1&keywords=L%27erede+di+Tahira





TRAMA
Viserbella 1561. Una donna, accusata di praticare la stregoneria, sta per essere condotta sul rogo. Prima di morire consegna alla figlia un prezioso diario e il suo ciondolo a forma di stella a sette punte.
Viserbella 2013. Arianna è in vacanza e, passeggiando sulla spiaggia, trova un misterioso volume incustodito. Subito, lo riporta nella libreria indicata sulla copertina, ma non farà più ritorno a casa.
Catapultata in una dimensione parallela con la mente spoglia di ricordi, tenterà di sopravvivere e di recuperare la memoria aiutata da un gruppo di ragazzi che sembrano conoscerla molto bene. Nel suo passato si annida la magia, la superstizione e il dramma. Tutto un mondo sta per esserle svelato e un gravoso fardello la investirà, perché lei è l’Erede e deve compiere una missione.
Tra cristalli e Libri delle Ombre, incantesimi e leggende che affondano le loro radici nell’Antico Egitto, l’atavica lotta tra Bene e Male domina le pagine di un romanzo dove niente è come sembra, il tempo è una corsa a ostacoli e i nemici si nascondono nell’ombra.
All’interno: Prefazione di Monique Scisci e anteprime degli altri romanzi dell’autrice.

RECENSIONE
Un romanzo che si discosta dai fantasy di oggi, anche se devo dire che la Bertasi resta regina del genere romance contemporaneo e storico. Lo dico, perché non sono una che ama i fantasy e sicuramente non sono ferrata nel genere e il mio giudizio sarà poco valido. Anche se non adoro questa tematica, ne ho letto qualcuno e posso dire che ho apprezzato la bravura dell’autrice nel regalare al lettore una trama diversa, ben documentata su numerologia, egittologia e sui cristalli. Proprio per questo stavolta ho trovato più cura nel descrivere i luoghi affrontati, le meravigliose ambientazioni, ma non nel rendere il personaggio principale così importante come avrebbe dovuto. Secondo me, sarebbe servita più personalità e voglia di iniziativa per la protagonista e alcuni particolari inerenti alla trama magica avrebbero potuto essere meglio esplicati e più dettagliati. Nonostante tutto questo, ho voluto dare un buon giudizio al romanzo, perché la bravura di Linda è riuscita a rinnovare il genere fantasy con un approccio diverso e accattivante. Mi sono piaciuti molto i personaggi di Teksar e Dainar, ma soprattutto la conclusione. Non voglio fare da spoiler, appunto per questo lascio ai lettori la sorpresa di leggere e finire la lettura. Una cover molto carina e il talento della Bertasi è evidente nel voler estrapolare dalla storia vera di una strega il sapore di una leggenda ben curata e affrontata. Consiglio il fantasy a chi vuole rinnovare questo genere con un pizzico di sana magia e buona creatività.


FRANCESCA GHIRIBELLI


2 commenti:

  1. Grazie cara, come sempre le tue recensioni sono molto gradite <3

    RispondiElimina
  2. Grazie a te i tuoi scritti sono stupendi! <3

    RispondiElimina