venerdì 15 marzo 2013

Dark Heaven - La carezza dell’angelo Di Bianca Leoni Capello



Recensione di Francesca Ghiribelli

Dark Heaven - La carezza dell’angelo
Di Bianca Leoni Capello



http://4.bp.blogspot.com/-XVJCCDzg4Bc/UEB_HsbrHnI/AAAAAAAAAsc/9FrR53QCrUA/s1600/Leoni+Capello,+Dark+Heaven.jpg





Ancora una volta uno young-fantasy che ci affascina attraverso la trasposizione di una Venezia gotica e dalle trame infernali.
Virginia, la protagonista, è alle prese con le problematiche quotidiane che qualsiasi adolescente può avere: una famiglia che sempre più spesso sente lontano da lei, una sorella troppo diversa dalla sua personalità, le due migliori amiche, con cui in seguito non mancheranno scontri e infine un fidanzato troppo ricco e snob. Certamente bello, ma per il quale da tempo non prova più quello strano sfarfallio nello stomaco.
Ma ecco, arrivare l’affascinante Damien, angelo tentatore, colui che ha abbandonato l’Ordine dei Lucenti per gli Oscuri,scegliendo di seguire il dannato amore che lo unisce alla sua amata.
In questo romanzo,che nasce da due mani esordienti, ci saranno stupendi flashback temporali che riporteranno l’antico profumo di epoche passate. Da un’odierna Venezia si passa ad una emblematica Palermo del XII secolo attraverso affascinanti visioni, che la protagonista continua ad avere a causa della vicina presenza di Damien. Per giunta, colui per cui prova amore e attrazione, è il suo nuovo prof di italiano! Il sentimento che li unisce attraverso i secoli e un’antica e intrigata storia permetterà loro di poter rimanere uniti? Oltre i pregiudizi della gente e soprattutto superando le antiche minacce, che la temibile diavolessa Amelia incombe su di loro? Un’ignobile creatura che ci mette così poco a catturare un’anima umana e farla sua. La sua cotta per Damien metterà in pericolo il rapporto fra i due protagonisti riscrivendo il sapore di una storia di altri tempi, ma che in fondo ritrova come denominatore comune la radice di un legame che ancora oggi muove il mondo.
Ma per fortuna sulla Terra c’è sempre un angelo buono, che arriva a portare pace per difendere l’Universo dal Male.
Descrizione quasi poetiche lanciano il lettore in una dimensione paranormale, facendolo sognare di essere veramente altrove.
Bellissima e molto dark la copertina, che ritroverà il suo perché nella lettura del romanzo. Peccato che non venga messa in risalto la rossa e fiammante chioma di Virginia,come invece l’autore del quadro rappresenta! Ma per il resto, è tutto perfetto.
Una trama che ha ancora bisogno di svilupparsi, ma che sicuramente ci porterà ad attendere con trepidazione il suo imminente seguito.

Francesca Ghiribelli.






Nessun commento:

Posta un commento